Newsletter n. 38-2020 - La scuola del corso - 406

 
From: "un corso in miracoli" <ucim@PROTECTED>
Subject: Newsletter n. 38-2020 - La scuola del corso - 406
Date: November 19th 2020

LA SCUOLA DEL CORSO
Piccoli spunti di riflessione
Questa rubrica, scritta da Patrizia Terreno e inizialmente supervisionata da Kenneth Wapnick, è basata su uno studio strutturato del corso e vuole offrire agli studenti dei piccoli spunti di riflessione guidata. Si prefigge anche di aiutare lo studente volonteroso ed inesperto a riconoscere le trappole che l’ego gli tende proprio mentre cerca di studiare il corso e di applicarne i principi nella propria vita.
- 406 -
Ben ritrovati.
In questi spunti, iniziati ormai da molti anni, ho cercato di presentare il perdono così come lo intende il Corso, rifacendomi principalmente alla sintesi compiuta da Kenneth Wapnick e da lui definita “I tre passi del perdono”. Dopo un’iniziale introduzione mirata a presentare alcune linee essenziali che dovrebbero aiutare lo studente a comprendere le linee essenziali del linguaggio e della teoria del Corso, ho trattato il primo passo dallo spunto 79 al 266, il secondo dal 267 al 376, e dallo spunto 383 ho iniziato a trattare il terzo passo. Chi volesse rileggerli anche solo in parte può consultare l’indice degli spunti cliccando qui.
Abbiamo visto che i primi due passi sono due importanti decisioni che lo studente deve prendere per assumersi la responsabilità di quanto sembra togliergli la pace. La prima consiste nel decidere di guardare senza veli i meccanismi dell’ego dentro la propria mente – e non dentro la mente degli altri, come l’ego gli propone prontamente di fare- e la seconda nel decidere di rivolgersi ad un diverso Insegnante- lo Spirito Santo- per accedere ad una diversa percezione di quanto sembra turbarlo. Se lo studente compie entrambe le decisioni, farà esperienza del terzo passo: quella pace che lo Spirito Santo ha già donato alla sua mente tormentata e dalla sua mente estende in continuazione alle altre menti.
Proprio negli ultimi spunti, pubblicati all’inizio dell’estate, ho proposto l’argomento dell’estensione (per rileggerli, cliccare qui). Come abbiamo visto una volta che si sono praticati i primi due passi del perdono l’estensione è inevitabile, in quanto la mente, per sua propria natura, non può non protendersi all’esterno. È una legge che viene usata in modo diametralmente opposto dall’ego e dallo Spirito Santo: l’ego la usa per proiettare la colpa e quindi per escludere, mentre lo Spirito Santo la usa per estendere l’amore e quindi per includere.
L’estensione conseguente al perdono permette allo studente di fare un’esperienza completamente diversa di quanto prima sembrava opprimerlo. Mentre la proiezione gli faceva percepire un mondo ostile da combattere o da predare, l’estensione gli offre una percezione del mondo amorevole e pacifica e davanti ai suoi occhi il mondo appare illuminato da una luce diversa.
Grazie al perdono a volte lo studente vedrà le stesse immagini che vedeva in precedenza, ma colorate da una diversa interpretazione: là dove, colmo di paura, interpretava un evento come manifestazione di odio ora vede un amore insospettato o una richiesta di guarigione o di aiuto. Altre volte vedrà nel mondo immagini che prima non vedeva, e nelle persone aspetti amorevoli che in precedenza non riusciva nemmeno a sospettare, un’innocenza e una gentilezza là dove prima riusciva a vedere soltanto cattiveria e colpa. E questo avverrà perché la percezione è selettiva, e gli occhi vedono solo quello che la mente dice loro di vedere: se la mente vuole vedere il peccato, seleziona la percezione in modo da vedere il peccato; se la mente vuole vedere l’innocenza, allora selezionerà la percezione in modo da vedere l’innocenza.
Nel passaggio dalla percezione egoica a quella spirituale, lo studente acquisirà quella che il Corso definisce visione.
Proprio della visione parlerò a partire dal prossimo spunto.

Che ora venga a me una nuova percezione.
Padre, c’è una visione che vede tutte le cose senza peccato, cosicché la paura è svanita e dove essa si trovava, è invitato ad entrare l’amore. E l’amore verrà ovunque venga richiesto. Questa visione è il Tuo dono. Gli occhi di Cristo vedono un mondo perdonato. Ai Suoi occhi tutti i suoi peccati sono perdonati, poiché Egli non vede alcun peccato in qualunque cosa guardi. Che la Sua vera percezione venga a me ora, affinché io possa risvegliarmi dal sogno di peccato e vedere dentro di me la mia assenza di peccato, che Tu hai mantenuto completamente incontaminata sull’altare al Tuo santo Figlio, il Sé con il quale mi voglio identificare. (L-pII.313.1)


Tutti gli spunti vengono riuniti in una pagina del sito. Per leggerli, cliccare qui.
Per eventuali domande e chiarimenti, scrivere a patrizia.terreno@PROTECTED

ARTICOLI, ESTRATTI E CONFERENZE
La dualità come metafora in Un corso in Miracoli - di Kenneth Wapnick
Carissimi studenti del corso,
abbiamo appena tradotto un bellissimo estratto di un seminario tenuto nell'ottobre 1993 da Kenneth Wapnick sulla Dualità, che riteniamo molto interessante e che abbiamo quindi pensato di condividere con voi. Si tratta di uno studio completo su quanto in Un corso in miracoli debba essere preso alla lettera e quanto debba essere preso metaforicamente, e sulle distorsioni che derivano dal non riconoscere questa differenza tra simbolo e fatto. Questo viene spiegato nel contesto della metafisica della dualità e della separazione e di ciò che Gesù insegna su mondo, unione, perdono, preghiera, Spirito Santo, se stesso e la sola realtà: l’Unicità non dualistica di Dio e Cristo. Come afferma Kenneth nella sua introduzione: Insegnante di Dio, il tuo unico compito potrebbe essere definito così: non accettare alcun compromesso in cui la dualità abbia un ruolo.
Isabella, Patrizia e Fulvio.

Ecco la quarta parte.


DOMANDE E RISPOSTE
Siamo lieti di offrire le traduzioni revisionate delle domande e risposte che sono state pubblicate negli anni sul sito della “Foundation for A Course in Miracles”.
Tutte le domande e risposte vengono riunite in una pagina del sito, ed è possibile consultarle cliccando qui.

D 1317
Il messaggero di Dio ha un ruolo attivo o passivo?
D 384
Perché provo ansia dopo aver studiato il Corso?
D 385
È stata la preghiera a guarire il tumore o si è trattato di diagnosi errata?
  

LIBRI
Nuova edizione unificata
e riveduta
Disponibile sul sito
della FACIM in formato pdf
versione
cartacea        e-book  
Acquista
Acquista
Acquista Acquista
     

ALTRI STRUMENTI DI CONSULTAZIONE
Per consultare
il Glossario di
Un corso in Miracoli
clicca qui
Per scaricare
l'errata corrige per l'edizione Armenia-Macro
clicca qui
Per leggere
la teoria
del corso
clicca qui
 

I NOSTRI CORSI
Troverete sul sito i CORSI in VIDEOCONFERENZA
condotti da Patrizia Terreno
relativi al mese di NOVEMBRE - DICEMBRE


Incontri condotti da Isabella Popani
   

Se apprezzi il nostro impegno comunicacelo, ci aiuterà a lavorare e creare con maggiore entusiasmo.
Informazioni Legge della Privacy: Siamo coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, quindi ti preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non fosse di tuo interesse o se tu non avessi mai richiesto l'invio di questa comunicazione. Questo indirizzo e-mail ci è pervenuto a seguito di una e-mail a noi indirizzata, da iscrizione tramite il sito, da collaboratori, da conoscenti o da pubblici registri, elenchi, documenti di pubblico dominio. In relazione al D.lgs. n. 196 del 30/06/2003 riguardante il "Codice in materia di protezione dei dati personali" il trattamento dei dati sarà improntato ai principi della correttezza, legalità, trasparenza e di tutela della riservatezza dei dati personali. Le comunicazioni riguarderanno esclusivamente le nostre attività istituzionali. I tuoi dati saranno usati esclusivamente per elaborazioni interne e per l’invio e divulgazione di materiale informativo. Non saranno comunicati ad altri soggetti né saranno oggetto di diffusione pubblica. Qualunque utilizzo improprio di dati personali soggetti alla riservatezza è perseguibile a norma di legge.

ASSOCIAZIONE ITALIANA PER UN CORSO IN MIRACOLI
Tel/fax: 0735 777065 - email: info@PROTECTED - sito web: www.ucim.it
  • This mailing list is a public mailing list - anyone may join or leave, at any time.
  • This mailing list is announce-only.

Newsletter

Privacy Policy:

Newsletter